Storia

La storia di Ricci Casa inizia nel 1923, dal sogno di Fioravante Ricci, artigiano del legno di Ciano D’Enza che, da costruttore di ruote per carri, diviene mobiliere per vocazione.

 

È una storia di famiglia, che riunisce padri e figli in laboratorio a progettare e creare con passione dei mobili destinati alle case di tutti.

 

Negli anni Sessanta la famiglia Ricci passa dal laboratorio al primo vero grande negozio a Ciano d’Enza: la Supermostra del Mobile, la più grande esposizione di mobili di Reggio Emilia e provincia.

 

Il passaggio generazionale degli anni Ottanta innesca l’evoluzione del marchio: la cura artigianale imparata in laboratorio diventa alto standard qualitativo nella selezione dei prodotti della nuova realtà Ricci Casa.

 

Il catalogo Ricci Casa si distingue subito per l’ampia varietà di design e soluzioni personalizzabili e per il vantaggioso rapporto qualità-prezzo. La formula è innovativa, vicina ai desideri delle persone e conduce a un rapido sviluppo: dal 1991 al 2013, Ricci Casa apre a Bologna, Fombio, Modena e Milano.

 

Quasi un secolo e quattro generazioni dopo Fioravante Ricci, l’azienda resta fedele alle proprie radici e aspirazioni, riassunte in un cognome: offrire proposte d’arredo con un forte accento sulla libertà di progettazione e sviluppate con soluzioni originali.

 

Ricci Casa arreda ogni anno oltre 50.000 case con proposte d’arredo che declinano tutte le esigenze e tutti i gusti…
ma sempre progettate con cura, una a una.